da €250,00
Prenota

Crescentino e Saluggia: due borghi delle terre d’acqua

Created with Sketch. Crescentino 13044 (VC)
Not Rated

Durata

6/8 ore

Tipo di tour

Gruppi

Max persone

50 persone

Lingue

Deutsch, English, Français, Italiano

Panoramica

Un tour alla scoperta di due borghi “delle terre d’acqua”.
Il borgo di Crescentino è senza dubbio un luogo che vale la pena visitare in ogni momento dell’anno.
Il punto di partenza ideale della visita è piazza Vische, detta anche piazza “della Torre”, su cui fino all’inizio del ‘600 si affacciava il palazzo della famiglia Tizzoni distrutto nell’incendio del 1529. Sulla piazza, che fin dal XV secolo ospitò il mercato settimanale, prospettano la torre civica, a base quadrata, edificata tra la fine del XIV e l’inizio del XV secolo, che ospita nella cella campanaria la cosiddetta “Crescentina”, la più grande campana della Provincia di Vercelli, del peso di oltre 2 tonnellate e mezzo, e la chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta, edificata nella sua forma originaria nel XIII secolo, poco dopo il 1242, anno della costituzione del borgo franco ad opera del Comune di Vercelli
Gli altri monumenti della città possono essere raggiunti con una semplice passeggiata a piedi, partendo dalle chiese delle Confraternite (S. Bernardino, S. Michele, S. Giuseppe), alla bella chiesa cimiteriale di San Pietro, costruita in stile romanico tra l’XI e il XII secolo dai monaci benedettini della vicina abbazia di S. Genuario e che al suo interno ospita la venerabile icona della “Madonna della Tosse”, un tempo detta “dello Spasimo”, oggetto di voti da parte delle mondine, fino al Santuario, oggi nelle forme architettoniche tardo settecentesche, della Madonna del Palazzo, sorto sul luogo in cui, in epoca romana, sorgeva un palatium ovvero una sorta di presidio fortificato lungo la strada Ticinum-Augusta Taurinorum, i cui resti erano ancora documentati nel XIV secolo.
Dopo una pausa pranzo, il nostro tour proseguirà alla volta di Saluggia. Il paese è famoso per essere la patria dell’omonimo fagiolo borlotto. La presenza e la coltivazione del fagiolo di Saluggia risale al Cinquecento ed è ampiamente documentata. A metà ottobre si tiene la ormai collaudatissima Sagra del Fagiolo di Saluggia, tre giorni ricchi di eventi e di buonissimi piatti nei quali il fagiolo borlotto regna sovrano. Durante la manifestazione si svolge anche un corteo storico in abito d’epoca, molto partecipato, aperto dai Conti Mazzetti, che per lungo tempo furono i Signori locali. Questo fagiolo è l’ingrediente insostituibile per un’ottima Panissa vercellese ma è un alimento così versatile che viene largamente impiegato anche in pasticceria: infatti si preparano anche dei fragranti biscotti, i “fagioldolci” e i “dolci della gremola”.
Saluggia vanta anche un ricco patrimonio artistico, legato anche alla divisione dell’abitato in cantoni, ciascuno dei quali aveva la sua chiesa di riferimento.
Oltre quindi al Castello Pastoris e alla barocca ed elegante chiesa Parrocchiale di San Grato, sono degne di nota la chiesa di San Giovanni, già cappella gentilizia dei feudatari del borgo: i conti Mazzetti, la chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano, costruita in origine come cappella-lazzaretto per gli appestati, la chiesa di San Bonaventura, eretta in adempimento del voto fatto dagli abitanti per essere stati salvati nel 1643 da bande di avventurieri mercenari, assoldati dall’esercito spagnolo.

L’itinerario può essere personalizzato e combinato con altri luoghi di interesseContattaci!

Espandi

DETTAGLI

  • Visite guidate su prenotazione in qualsiasi giorno e orario (almeno 1 settimana di anticipo)
  • Ritrovo da concordare in fase di prenotazione
  • Itinerario adatto a tutte le utenze (anche disabili)

Itinerario

Incluso/escluso

  • Visita guidata con Guida Turistica abilitata
  • Materiali illustrativi del territorio

Durata

Tutto il giorno (7+ ore)

Lingua

Deutsch
English
Français
Italiano

Mappa

Created with Sketch. Crescentino 13044 (VC)

FAQs

Dove posso parcheggiare l'automobile / il Bus?
Auto: Crescentino e Saluggia dispongono di molti parcheggi gratuiti
Bus: carico / scarico Piazza Matteotti a Crescentino e Via Ponte Rocca (davanti al Palazzetto dello Sport) a Saluggia
Quando è consigliato questo itinerario?
L'itinerario tra Crescentino e Saluggia si può eseguire in ogni periodo dell'anno
Quanto tempo prima è necessario prenotare?
E' obbligatorio prenotare l'itinerario almeno un mese prima della data fissata. E' comunque preferibile contattare le Guide per accertarsi della disponibilità di professionisti e servizi
Termini di cancellazione
Il tour prenotato e cancellato a meno di una settimana dalla data fissata viene corrisposto del 50%.
Il tour prenotato e cancellato a meno di due giorni dalla data fissata viene corrisposto per intero.
Created with Sketch.
da €250,00

Ti potrebbe piacere anche

error: Contenuto protetto!
X